Legge di Bilancio 2022 e Superbonus 110%: Nuove Scadenze e Testo Coordinato Decreto Rilancio

Legge bilancio 2022 superbonus 110 testo coordinato

Alla luce della nuova Legge di Bilancio 2022, di seguito il testo del Decreto Rilancio, art. 119, 119-ter, 121, 122-bis DL 34/2020 coordinato e tutte le novità e proroghe delle scadenze del superbonus 110% e degli altri bonus fiscali legati alla riqualificazione energetica degli edifici e ristrutturazione edilizia.

Tra le principali novità abbiamo la proroga del superbonus 110% per gli edifici unifamiliari al 31 dicembre 2022 con l’unico vincolo di avere concluso al 30 giugno 2022 almeno il 30% dei lavori, prezzari DEI per tutti i bonus fiscali, nuovo bonus barriere architettoniche al 75%, allineamento scadenze interventi trainati ai trainanti (vedi fotovoltaico, ecc.), superbonus 110% rafforzato in zone colpite dal sisma fino al 2025.

Ecco la lista dei principali aggiornamenti ai bonus fiscali 110% e ordinari apportati dalla legge di bilancio 2022. Più sotto il testo del Decreto Rilancio coordinato e aggiornato.

  • interventi superbonus 110% su edifici unifamiliari fino al 31 dicembre 2022 se conclusi almeno 30% dell’intervento complessivo al 30 giugno 2022 (altrimenti scadenza al 30 giugno 2022)
  • interventi superbonus 110% su condomini, edifici da 2 a 4 unità immobiliari di unico proprietario o in comproprietà, ONLUS, associazioni di volontariato (Adv), associazioni di promozione sociale (Aps) fino al 31 dicembre 2023, 70% fino al 31 dicembre 2024, 65% fino al 31 dicembre 2025
  • interventi superbonus 110% IACP e cooperative fino al 31 dicembre 2023 se ultimati almeno 60% dei lavori al 30 giugno 2023 (altrimenti scadenza al 30 giugno 2023)
  • superbonus 110% rafforzato (+ 50%) nelle zone colpite da sisma dal 1 aprile 2009, dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza, fino al 31 dicembre 2025, quindi senza diminuzione della percentuale di detrazione per scaglioni nel 2024 e 2025
  • fotovoltaico, accumulo e colonnine di ricarica al 110% con scadenza allineata ai relativi interventi trainanti
  • bonus facciate al 60% per tutto il 2022
  • proroga bonus fiscali ordinari al 31 dicembre 2024
  • aumento massimale bonus mobili a 10000 euro per il 2022, 5000 euro per 2023 e 2024
  • nuovo bonus fiscale eliminazione barriere architettoniche (anche per interventi di automazione relativi) con detrazione al 75% e massimali di spesa così divisi: 50000 euro per edifici unifamiliari, 40000 euro per ogni unità immobiliare in condomini fino a 8 UI, 30000 euro per ogni unità immobiliare dalla nona unità a salire. Non è un intervento trainato al superbonus, ma a se stante.
  • proroga cessione del credito al 2025 per il superbonus 110% e al 2024 per tutti gli altri bonus fiscali
  • prezzari DEI utilizzabili per tutti i bonus fiscali
  • sono detraibili anche le spese relative al visto di conformità, attestazioni e asseverazioni di congruità delle spese per i bonus fiscali minori
  • asseverazione congruità spese e visto di conformità non necessari per interventi di edilizia libera e/o interventi di importo complessivo non superiore a 10000 euro, fatta eccezione per il bonus facciate
  • entro il 9 febbraio 2022 verrà pubblicato il nuovo Decreto Prezzi Massimi per ogni categoria di beni per la verifica della congruità delle spese.

Hai già visto ReGreen110 in azione con le pratiche superbonus 110%? Puoi farlo guardardo il video di presentazione che ho preparato in cui sviluppo un paio di casi studio, un edificio unifamiliare e un condominio.

ReGreen110 è stato già scelto da moltissimi professionisti come software per la gestione delle pratiche superbonus 110% e degli altri bonus fiscali collegati, dall’analisi di prefattibilità fino agli stati di avanzamento lavori.

Clicca qui per scoprire tutte le funzionalità di ReGreen110 (in costante aggiornamento) e le opinioni di chi lo sta già utilizzando con soddisfazione.

ENTRA ANCHE TU, SCARICA I TOOLS DI CALCOLO GRATUITI E RISERVATI DEI VANTAGGI SUI PROSSIMI CORSI IN USCITA!

Fogli excel prestazione energetica edifici

Inserisci Nome e Email qui sotto e accedi subito gratis

Articoli Correlati

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. Buongiorno Andrea, ti chiedo una precisazione per l’infografica. L’estensione al 2025 della misura 110% per i territori colpiti dal sisma, da quanto leggo dal tuo testo coordinato, non è solo per il bonus rafforzato.
    1- L’estensione vale anche per chi ha subito danni accertati da aedes e vorrà utilizzare il 110 senza l’opzione del rafforzato entro il 2025, giusto?
    2- L’estensione vale anche per chi non ha subito danni dal sisma ma ricade nelle aree dove è stato dichiarato lo stato di emergenza?
    Grazie

  2. Ciao Andrea, il superbonus rafforzato per le zone colpite dal sisma è relativo solo ad edifici dichiarati inagibili?

  3. Ciao il nuova comma 8-ter recita testualmente:

    “Per gli interventi effettuati nei comuni dei territori colpiti da eventi sismici verificatisi a far data dal 1° aprile 2009 dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza, la detrazione per gli incentivi fiscali di cui ai commi 1-ter, 4-ter e 4-quater spetta, in tutti i casi disciplinati dal comma 8-bis, per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025, nella misura del 110 per cento.”

    1. Quindi sembrerebbe tutti i comuni e tutti gli interventi dove è stata dichiarata l’emergenza. Ed anche che non abbiano subito nessun danno dal sisma. giusto?

        1. ciao Andrea, in merito a questo però mi sembra che i commi 1-ter, 4-ter e 4-quater del DL Rilancio facessero esplicito riferimento a immobili danneggiati dal sisma. Si parla sempre di “importi eccedenti il contributo per la ricostruzione” e di “fabbricati danneggiati dal sisma”. Quindi credo che l’articolo 8-ter non possa applicarsi a immobili non danneggiati. Che ne pensi?

          1. Ciao eventuali chiarimenti dovrebbero arrivare dall’alto secondo me. Io mi limito a dire che nella legge di bilancio scrivono: nelle zone colpite da sisma dal 1 aprile 2009, dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza.

  4. Ciao Andrea, ma il sismabonus acquisti (comma 1-septies) è stato prorogato? Dal comma 4 sembra che la scadenza sia il 30/06/2022. A meno che non rientri anche questo tra gli interventi citati al comma 8-bis (anche se in questo caso non sono “inteventi realizzati” ma immobili acquistati da persone fisiche). Grazie

    1. Ciao Salvatore, a mio avviso hanno prorogato il sismabonus ordinario 50% o meglio solo per i commi 1, 1-bis e 1-ter dell’art. 16 del DL 4 giugno 2013 n. 63 e successive modificazioni. Però c’è da dire che l’art 16 comma 1-septies richiama 1-quater che a sua volta richiama 1-bis e 1-ter che sono oggetto di modifica della data al 31 dicembre 2024. Quindi indirettamente il sismabonus è prorogato in toto.

  5. Una domanda….ma presentando la cilas per superbonus 110 gli interventi per eliminazione barriere architettoniche saranno portati al 110% come ora?o varrà la nuova aliquota al 75?

  6. Buonasera Andrea, se ho capito bene il D. Rilancio, è possibile inserire l’isolamento termico del piano terra nel superecobonus dovendo rifare il cappotto sulle facciate dell’edificio, quindi superando il 25% della superficie disperdente lorda. Ma per rifare l’isolamento del piano terra andrebbero rifatte tutte le tramezzature e di conseguenza tutti gli impianti esistenti. Praticamente la ritstrutturazione di tutto l’appartamento. Secondo te tutti questi lavori sono fattibili con il 110 oppure conviene farli al 50 così non avremo problemi di controlli fiscali ed ENEA? Grazie per la risposta.

    1. Ciao puoi includere nel massimale del cappotto termico le lavorazioni strettamente connesse e necessarie alla realizzazione dell’intervento agevolate. Se tu professionista che asseveri e ti assumi la responsabilità di quali siano tali interventi connessi.

  7. buongiorno andrea,
    alla luce degli ultimi aggiornamenti normativi, ti sottopongo il seguente quesiti.
    marito e moglie proprietari al 50% di un immobile residenziale costituito da 4 appartamenti (disimpegnati da una scala comune) e ognuno avente propria identificazione catastale.
    @ipotesi A: l’intero immobile verrà demolito e ricostruito per la realizzazione di nuovo edificio residenziale (con sagoma, sedime e volume differenti dallo stato di fatto) costituito da 4 o più appartamenti oltre a pertinenze (autorimesse e cantine) che poi saranno oggetto di compravendita o affitto a terzi. si chiede di conoscere quali bonus fiscali possono essere applicati in questo caso, unitamente ai massimali di spesa (o detrazione) e alle tempistiche per completare l’intervento al fine di poter usufruire del superbonus; si chiede inoltre se l’intervento edilizio può classificarsi come ristrutturazione edilizia.
    @ipotesi B: l’intero immobile verrà demolito e ricostruito per la realizzazione di nuovo edificio residenziale (con sagoma, sedime e volume differenti dallo stato di fatto) costituito una sola unità immobiliare (villa unifamiliare) che poi verrà abitata dai due coniugi come loro prima casa. si chiede di conoscere quali bonus fiscali possono essere applicati in questo caso, unitamente ai massimali di spesa (o detrazione) e alle tempistiche per completare l’intervento al fine di poter usufruire del superbonus.
    grazie,
    ciao

ASPETTA, HO UN REGALO PER TE!

Oltre 45.000 professionisti fanno già parte della community di Naturalnzeb.it

ENTRA ANCHE TU, SCARICA I TOOLS DI CALCOLO GRATUITI E RISERVATI UN CODICE SCONTO PER I TUOI ACQUISTI SU NATURALNZEB.IT!

Fogli excel prestazione energetica edifici

Inserisci Nome e Email e scarica i Tools di Calcolo